Argomento: Poesia romana

Giuseppe Gioachino Belli La Giustizia

Tra le quattro vertù ch’er monno spera ch’averiano d’avé li cardinali ce sta dipinta la Giustizia vera […]

Trilussa Bolla de sapone

Lo sai ched’è la Bolla de Sapone? l’astuccio trasparente d’un sospiro. Uscita da la canna vola in giro, sballottolata senza…

Trilussa L’elezzione der Presidente

Un giorno tutti quanti l’animali sottomessi ar lavoro decisero d’elegge un Presidente che je guardasse l’interessi loro. […]

Mariangela Gualtieri Ci vuole il tuo cuore tempestato

Un capocannoniere non è abbastanza per me. Ci vuole il tuo cuore tempestato il tuo cuore di marinaio scapestrato, e…

Renato Zero AmoR

Spegni tutti i rumori e resta muta Fatte guardà, Dio come sei cambiata Co’ sti traffici e tutti sti veleni…

Trilussa Er compagno scompagno

Un Gatto, che faceva er socialista solo a lo scopo d’arivà in un posto, se stava lavoranno un pollo arosto…

Trilussa Ninna nanna de la guerra letta

Ninna nanna, pija sonno ché se dormi nun vedrai tante infamie e tanti guai che succedeno ner monno […]

Trilussa Er congresso de li cavalli

Un giorno li Cavalli, stufi de fa’ er Servizzio, tennero un gran comizzio de protesta. Prima parlò er Cavallo d’un…

Aldo Fabrizi  L'invito

Nun m’aricordo bene in che paesetto, quanno che mòre un capo de famìa, er parentado je fà compagnia, facenno un…

Aldo Fabrizi Mi’ padre me diceva

Mi’ padre me diceva: fa’ attenzione a chi chiacchiera troppo; a chi promette; a chi, dop’èsse entrato, fa: “permette?”; a…

Copyright © 2003-2019 – Tutti i diritti riservati. – Disegnato e realizzato da Lio Saccocci

Pin It on Pinterest