Argomento: .Poesia italiana

Giuseppe Conte Sei stata tu il mio mare

In origine, sei stata tu il mio mare, madre sei tu che io ho abitato, il tuo tepore senza onde,…

Massimo Botturi Quasi amanti

Saliamo in due lo stesso scalino, d’avventori senza la storia giusta che sola ci potrebbe unire in una pira di…

Arrigo Boito Dualismo

Son luce ed ombra; angelica farfalla o verme immondo sono un caduto cherubo […]

Alda Merini Generoso Natale

Oh, generoso Natale di sempre! Un mitico bambino che viene qui nel mondo e allarga le braccia […]

Massimo Botturi La notte sei talmente vicina che mi manchi

La notte è un giglio triste una gazza, una feluca. La notte ha le mie vertebre nude […]

Giuseppe Ungaretti Veglia

Un’intera nottata buttato vicino a un compagno massacrato […]

Diego Cugia L’amore degli altri

L’uomo scopre di amare al tramonto quando la vista stanca e le lacrime autoritarie gli sgorgano per uno stupido bolero…

Claudio Lolli Dalla parte del torto

E quando proverete a ridere del vostro dolore con quei denti bellissimi che vostra madre vi ha dato Quando avrete…

Pier Paolo Pasolini Alì dagli occhi azzurri

Alì dagli Occhi Azzurri uno dei tanti figli di figli, scenderà da Algeri, su navi a vela e a remi.…

Fabrizio De André / Massimo Bubola Se ti tagliassero a pezzetti

Se ti tagliassero a pezzetti Il vento li raccoglierebbe Il regno dei ragni cucirebbe la pelle E la luna tesserebbe…

Copyright © 2003-2019 – Tutti i diritti riservati. – Disegnato e realizzato da Lio Saccocci

Pin It on Pinterest