Argomento: .Contemporanea

Dacia Maraini Donne mie

Donne mie che siete pigre, angosciate, impaurite, sappiate che se volete diventare persone e non oggetti, dovete fare subito una…

Esenin Confessione di un teppista

È questa la più grande confessione Che possa fare un teppista. Io vado a bella posta spettinato, Col capo, come…

Leonard Cohen Elegia

Non cercarlo Negli algidi ruscelli di montagna: Sono troppo freddi per qualunque dio; E non esplorare i fiumi rabbiosi […]

Leonard Cohen Elegy

Do not look for him In brittle mountain streams: They are too cold for any god; And do not examine…

Emanuel Carnevali Certe cose

Certe cose ci puntano contro il dito e ridono. Certe cose si nascondono agli occhi della gente e si odono…

Vincenzo Costantino “Cinaski” Sta finendo

La stagione della neve sta finendo come sta finendo il giorno delle lunghe ombre […]

Boris Pasternak Definizione della poesia

È il fischio sparso all’improvviso, Il crepitìo dei ghiaccioli, La notte che gela la foglia, […]

Mark Strand Guardiana

Il sole che cala. I tappeti erbosi in fiamme. Il giorno perso, la luce persa. Perché amo quel che svanisce?…

Henrik Nordbrandt Caffè all'aperto

Pioviggina un po’ ma non abbastanza perché si possa proprio chiamarla pioggia e noi lentamente ci bagniamo […]

Mehmet Yashin Il custode dei fantasmi

Tutti pensano che ai fantasmi non serva alcun oggetto. Attraversano i muri fluttuando e basta evocarli perché si aggirino ondeggiando.…

Copyright © 2003-2019 – Tutti i diritti riservati. – Disegnato e realizzato da Lio Saccocci